Prodotti

Sapori & Saperi
HomeProdottiSerra della Contessa Benanti

Serra della Contessa Benanti

Il vino Serra della Contessa è il vellutato Etna Rosso della cantina Benanti. Una realtà il cui motto è «privilegiare la scelta di essere coerenti con la nostra filosofia nel rispetto del terroir e della natura» non può non creare vini che lascino il segno nella memoria e nel panorama enologico dell’Etna, reinventandolo, nel segno della conservazione del patrimonio paesaggistico locale. L’azienda nasce nel 1992 nel piccolo comune di Viagrande, in provincia di Catania, dalla volontà di creare qualcosa che potesse rivalutare il territorio ai piedi dell’Etna. Qui, il Cavalier Giuseppe Benanti ha recuperato un vigneto ultracentenario sul Monte Serra, un conetto vulcanico nato dalle bizze geomorfologiche dell’Etna, che oggi è il suo vigneto. La forza della cantina Benanti è quella di aver saputo sfruttare il monte che ospita le sue vigne, disponendole in modo da ottenere il massimo rendimento dall’esposizione dei diversi versanti; così le uve di nerello mascalese e nerello cappuccio e degli altri vini rossi, sono piantate verso Nord. Il nome Serra della Contessa appare su un documento ufficiale, in latino, sul finire del Quindicesimo secolo e oggi rivive grazie alla viticoltura eroica della cantina Benanti. Il suolo vulcanico del terroir etneo si esprime con eleganza quando degustiamo il Serra della Contessa, un voluttuoso Etna Rosso che conquista in pochissimo tempo con la sua struttura ricca ma armoniosa e l’intensità del suo suggestivo bouquet.

Descrizione

LE CARATTERISTICHE DELL’ETNA ROSSO SERRA DELLA CONTESSA BENANTI

Denominazione: Etna DOC
Vitigni: Nerello Mascalese 80%, Nerello Cappuccio 20%
Regione: Sicilia
Gradazione: 14%
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Viti a piede franco con oltre 100 anni di età
Vinificazione: Fermentazione malolattica
Affinamento: Almeno 12 mesi in barrique, poi 12 mesi in bottiglia
Colore: Rosso rubino
Profumo: Pregiato ventaglio di sentori fruttati, floreali e minerali con note di fiori di campo, frutta rossa matura, roccia, macis e sfumature balsamiche
Gusto: Caldo e avvolgente, dotato di una lunghissima persistenza con sentori di frutta e grafite

PER GUSTARLO AL MEGLIO

Servire a 18°-20°C
Per gustarlo al meglio, ti consigliamo di lasciare “respirare” il vino 15-20 minuti prima di servirlo
Bicchiere: Calice ampio